Unisciti a noi per la conferenza, Globalizzazione Giustizia ed Economia: il Contributo dei Gesuiti

 
 
 
Guardate il video promozionale
 Globalizzazione, Giustizia ed Economia: il Contributo dei Gesuiti
 
 
 
Nella nostra era della globalizzazione, con tutte le sue opportunità e sfide, non è la prima volta che la Chiesa ha dovuto confrontarsi con i cambiamenti economici su scala globale. Nei secoli XV, XVI e XVII i teologi cattolici hanno analizzato le implicazioni morali, politiche ed economiche dell’espansione del commercio e delle rotte commerciali su tutto il globo – India, Cina, Africa e, naturalmente, nel Nuovo Mondo.
 
Molti di questi teologi e moralisti furono tra i primi membri della Compagnia di Gesù. I gesuiti come Juan de Mariana, Luis de Molina e Leonardo Lessio non hanno solo studiato l’etica dei contratti, del commercio, del denaro e del ruolo dello Stato nell’economia, ma hanno anche dato un importante contributo – spesso poco considerato – allo sviluppo della scienza economica e dell’economia politica. Nella sua celebre opera Storia dell’analisi economica, il noto economista e storico dell’economia Joseph Schumpeter ha descritto la visione di questi gesuiti come un precursore di simili concetti enunciati due secoli più tardi da Adam Smith. 
 
Mercoledì 29 novembre 2017, l'Acton Institute e la Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa della Pontificia Università Gregoriana, terranno a Roma  la conferenza Globalizzazione, Giustizia ed Economia: il Contributo dei Gesuiti presso la Pontificia Università Gregoriana.
 
PER INFO E REGISTRAZIONI: acton.org/Rome2017
 
SEGUICI ANCHE SU TWITTER: #GLOBALJESUIT