A proposito

Fondato nell'aprile 1990, l'Acton Institute è così chiamato in onore di John Emerich Edward Dalberg Acton (1834-1902), Primo Barone Acton di Aldenham e storico della libertà. Conosciuto come "il magistrato della storia", Lord Acton è stato una delle grandi personalità del XIX secolo. Ampiamente considerato uno degli inglesi più eruditi del suo tempo, Lord Acton ha fatto della storia della libertà il lavoro della sua vita. Infatti, la sua conclusione più importante di questo lavoro è che la libertà politica è la condizione essenziale e custode della libertà religiosa. Egli sottolinea così l'unione di fede e libertà, che è stata l'ispirazione per la missione dell'Acton Institute.

La missione dell'Istituto è quella di promuovere una società libera, virtuosa, e umana. Quest’orientamento riconosce i benefici di un governo limitato, ma anche le vantaggiose conseguenze di un libero mercato. Abraccia una struttura oggettiva di valori morali, ma riconosce e apprezza anche la natura soggettiva del valore economico. E considera la giustizia come il dovere di dare a ciascuno quello che gli spetta, ma soprattutto, come un obbligo individuale di servire il bene comune e non solo i propri bisogni e desideri.

Al fine di promuovere una comprensione più profonda dell'unione tra fede e libertà, l'Istituto coinvolge rappresentanti della sfera religiosa, degli affari, e degli ambienti accademici nei suoi diversi seminari, pubblicazioni e attività accademiche. La nostra speranza è che dimostrando la compatibilità tra fede, libertà e libera attività economica, i leader religiosi e gli imprenditori possano contribuire aiutandoci a costituire una società che sia sicura, libera e virtuosa.